Crea sito


questo sito utilizza cookie per profilazione e per mantenere gli accessi al forum.
scorrendo questa pagina o cliccando su questi link ne accetterai automaticamente l'utilizzo.


blog|informatica, storia, novelle ecc



come aggiungere un’eccezione tra le esclusioni di windows 10

come aggiungere un’eccezione tra esclusioni di windows defender





come tutti saprete con windows 10 non è più necessario avere un’antivirus, basta avere windows defender che si abilita automaticamente una volta acceso il pc per la prima volta.

talvolta però come tutti gli antivirus può sbagliare nell’individuazione dei virus, ecco quindi cosa fare se un file viene riconosciuto come virus quando in realtà è un falso positivo.

  • 1. andare nel menù start.
  • 2. cliccare su impostazioni.
  • 3. cliccare su aggiornamenti e sicurezza.
  • 4. cliccare su sicurezza di windows.
  • 5. cliccare su apri sicurezza di windows.
  • 6. cliccare su apri menù di navigazione e cliccare su protezione da virus e minaccie.
  • 7. cliccare su gestisci impostazioni.
  • 8. cliccare su aggiungi o rimuovi esclusioni.
  • 9. cliccare su aggiungi esclusione.
  • 10. adesso è necessario scegliere trà le seguenti voci:
    nota: per ogni voce vi inserirò una breve spiegazione per farvi capire cosa vuol dire quella determinata voce.
    • file: quì potete inserire un’eccezione ad un file, esempio un eseguibile particolare o un file doc, docx, access o qualsiasi altro file che venga reputato un virus e che vi venga eliminato tutte le volte che cercate di aprirlo.
    • cartella: questa voce consente di aggiungere un’eccezione ad una cartella con dentro dei file che vengono reputati dei virus, questo si applica anche alle sottocartelle.
    • tipo file: questa voce consente di aggiungere un’eccezione ad una tipologia di file che viene sempre reputato un virus, ad esempio i file.exe.
    • processo: questa voce consente di aggiungere un’eccezione ad un processo che viene eseguito ma viene bloccato perchè reputato un virus.
  • 11. adesso è necessario inserire:
    • se si è scelto file: il percorso del file da aggiungere alle eccezioni.
    • se si è scelto cartelle: il percorso della cartella da aggiungere alle eccezioni.
    • se si è scelto tipo di file: l’estenzione di file da escludere dalla scanzione, ad esempio .exe.
    • se si è scelto processo: bisogna inserire il nome del processo da aggiungere trà le eccezioni.
    da notare che: per i file e le cartelle è possibile cercare il file o la cartella con la colonna di sinistra dato che per l’aggiunta di questa tipologia di eccezioni si apre una finestra di esplora risorse.
  • 12. cliccate su apri, seleziona o aggiungi asseconda del tipo di eccezione che avete aggiunto.

così avete terminato l’aggiunta di un’eccezione trà le esclusioni di windows defender, così windows defender non vi romperà cancellandovi il file ritenendolo un virus.

consiglio: non inserite mai, se possibile ovviamente, tutta una categoria di file con la voce tipo file, perchè se beccate un file veramente infetto c’è il rischio che prendete il virus contenuto nel file.

talk back su android: alcune indicazioni

talk back su android: alcune indicazioni





ho letto nel gruppo androidaccessibile un problema di un ragazzo non vedente che non riusciva a navigare su chrome e altri problemi con talk back su android, ecco quindi un piccolo articolo dove vi dò alcuni suggerimenti sull’utilizzo di talk back.
nota: questi suggerimenti vengono dalla mia esperienza con il talk back, non prendete tutto per oro colato perchè su alcuni device potrebbero non funzionare.



come funziona il rotore di talk back





in ios siamo abituati al rotore(che funziona male rispetto a talk back, ma non ne parliamo), be anche in talk back esiste e funziona meglio come dicevo.
il rotore si può attivare strisciando il dito dal basso verso l’alto.
il rotore solitamente è composto da queste voci:

  • predefinito: legge tutto quello che si trova sullo schermo.
  • caratteri: legge tutto quello che c’è sullo schermo per caratteri.
  • parole: legge tutto quello che c’è sullo schermo per parole.
  • righe: legge tutto quello che c’è sullo schermo per righe.
  • paragrafi: legge tutto quello che c’è sullo schermo per paragrafi.
  • intestazioni: in una pagina web individua tutte le intestazioni.
  • link: in una pagina web individua tutti i link.
  • controlli: in una pagina web o in una qualsiasi applicazione individua tutti i controlli(pulsanti ecc).

come fare una buona navigazione su internet utilizzando chrome





la navigazione su internet è relativamente semplice con talk back, basta nella pagina individuare il link o l’intestazione che ci interessa e se è un link cliccarci sopra e portare il rotore su predefinito altrimenti portare il rotore su predefinito e basta.
se su chrome vi ritrovate con talk back che recita sito sicuro, fliccando da sinistra verso destra cercate l’indirizzo del sito, cliccateci sopra per aprire il campo editazione e cercate poi il tasto annulla, così facendo ritornerete alla pagina web.
attenzione però a non toccare la parte superiore dello schermo, dato che potrebbe riportarvi in sito sicuro.




prendere smartphone di marca conosciuta





per far funzionare al meglio talk back sull’interfaccia android consiglio vivamente l’acquisto di uno smartphone conosciuto, samsung, lg, soni e altri, dato che le loro personalizzazioni non sono molto profonde e il talc back riesce a starci dietro.
con marche sconosciute(sopratutto cinesi) applicano al device personalizzazioni molto profonde al sistema operativo impedendo al talk back di lavorare al meglio.


installare lounker compatibili e semplici





il lounker è la schermata da dove vengono lanciate le applicazioni, installare un lounker semplice rende il lavoro di talk back molto più semplice e lineare, ad esempio nova lounker è un buon lounker per talk back, non appesantisce e funziona molto bene.
inoltre inserisce le applicazioni in un elenco e mette in cima le più utilizzate.



ulteriori consigli





se è la prima volta che utilizzate android o è la prima volta che utilizzate android dopo molto tempo e comprate un telefonino nuovo, assicuratevi che talk back sia aggiornato, dato che nelle ultime versioni talk back è sempre migliore rispetto alle versioni precedenti.
per aggiornarlo andare su play store, cercare talk back, cliccare sul risultato(android accessibiliti swite)e cliccare poi su aggiorna.



inoltre disabilitare i suoni su talk back, sono molto rallentanti per quest’ultimo, capisco che possono essere utili ma è sempre meglio se riuscite a capirci senza disattivarli.




come disabilitare le intestazioni nella cartella download

come disabilitare l’ordinamento per intestazione nella cartella download

come eliminare l’ordinamento per intestazione nella cartella download

come avete visto nell’ultimo aggiornamento di windows 10 nella cartella download è stato inserito l’ordine per intestazione(oggi, ieri, all’inizio della settimana, la settimana scorsa, il mese scorso, l’anno scorso ecc), in questa guida vi farò vedere come eliminare questo tipo di ordinamento, che a molti può non piacere.
per levare questo ordine seguire questa procedura:

  • 1. andare nella cartella download del proprio utente(raggiungibile da questo pc).
  • 2. se selezionato deselezionare il file che si ha sotto il cursore(con la tastiera premere ctrl+spazio).
  • 3. premere il tasto alt e recarsi nel sotto menù raggruppa.
  • 5. entrati in questo sottomenù premere su (nessuno).

così avete terminato e l’ordinamento della cartella download è stato ripristinato al suo ordinamento originale.


come formattare un disco esterno con windows 10

come formattare un disco esterno con windows 10





in questa guida semplice vedremo come formattare un disco con windows 10:

  • 1. andare su questo pc
  • 2. andare fino al disco che vogliamo formattare.
  • 3. premere il tasto applicazioni o il tasto destro e rechiamoci su formatta.
  • 4. premiamo invio su questa voce.
  • 5. premiamo tab fino ad avvia e poi premiamo invio.
    6. premiamo tab fino al pulsante ok per confermare l’avvio della formattazione, e abbiamo finito.

ecco che avrete formattato il vostro disco esterno.

come aggiornare o ritornare alla versione precedente di ios senza utilizzare itunes

    <h2>come installare un firmware ios su iphone senza utilizzare itunes</h2>





installare un firmware di ios senza itunes sembra impossibile, invece così non è.

esiste un programma per farlo e vi spiegherò come utilizzarlo.




prerequisiti





è necessario prima di eseguire il programma effettuare questa operazione:
su windows 10:

  1. andare sul pulsante start e premere con il tasto destro(o tasto applicazioni).
  2. andare sulla voce gestione dispositivi.
  3. dalla schermata che si apre andare su controller USB(universal serial buster).
  4. cercare la voce apple recoveri e premere su di essa il tasto destro o tasto applicazioni.
  5. premere su disinstalla e dalla schermata che si aprirà prima di premere su disinstalla selezionare la casella elimina il software per questo dispositivo.
  6. una volta premuto su disinstalla o elimina avrete fatto e potete chiudere questa schermata.




download software





scaricate libimobile 2019 da questo link:

download libimobile


inoltre è necessario installare itunes, altrimenti non funzionerà.

per funzionare è necessario dotarsi di firmware valido e firmato, scaricabile da internet in modo facile.




cosè un firmware





il firmware è il sistema operativo dell’iphone, ad esempio ios 12.3.1.

questo programma serve a cambiare questo firmware, installando ad esempio una beta di ios 13 o ios 12.4 beta 5.

in realtà questo software può fare anche molto altro, ma per ora limitiamoci solamente a questo.




procedura per installare un firmware su iphone

  1. decomprimere la cartella libimobile e spostare quello che è venuto fuori dall’estrazione nel disco c(nella sua radice).
  2. spostare anche il file ipsw del sistema operativo ios che si è scaricato nella cartella libimobile, assieme agli altri file del programma(attenzione non fuori dalla cartella con tutti i programmi, ma all’interno della cartella con tutti i programmi).
  3. premere windows + r e digitare cmd.
  4. digitare nella schermata che appare(finestra prompt dei comandi) cd c:\libimobile\libimobile
  5. adesso digitate restore.exe -d nomedelfile.ipsw(con nome del file si intende il nome del file d’aggiornamento di ios che avete scaricato da internet, il file ipsw che vi ho fatto spostare prima nella cartella di libimobile) e dare invio.

    se tutto è andato secondo i piani si dovrebbe restorare il sistema, dando dei messaggi a video.
    una volta finito il vostro smartphone apple si riavvierà in automatico e avrete aggiornato o dowgradato il vostro sistema operativo.




lezione di programmazione: i cicli nidificati

cicli nidificati


cicli nidificati





il ciclo nidificato è un secondo ciclo che viene eseguito all’interno del primo ciclo.

il secondo ciclo funziona come il primo, ma bisogna seguire queste regole altrimenti potrebbe non funzionare.

  • 1. le operazioni del ciclo interno vanno eseguite nel ciclo esterno: nel primo mentre o while bisogna eseguire le operazioni iniziali dell’altro ciclo, azzeramento dei contatori ecc per non avere problemi.
  • 2. le operazioni finali del ciclo devono essere eseguite sempre all’interno del primo mentre, altrimenti i valori delle variabili se viene rieseguito il ciclo si perdono.

i due cicli come avrete capito si chiamano:

  • 1. ciclo esterno: il ciclo che viene eseguito per primo e che esegue le operazioni iniziali e finali del ciclo interno.
  • 2. ciclo interno: il ciclo che viene eseguito all’interno del ciclo esterno

concetto di max e min





questi concetti non sono utili per eseguire l’esercizio, ma è utile saperli per utilizzi futuri.

max o massimo: si confronta un valore di una variabile con il valore di max o massimo, se la variabile è > massimo allora in massimo si inserisce il nome della variabile, altrimenti si passa avanti.
max deve essere azzerata prima del ciclo con il numero 0.

min o minimo: si confronta il valore della variabile min o minimo, se la variabile è < minimo in minimo si inserisce il nome della variabile altrimenti si passa avanti.

minimo deve essere azzerato con un numero più alto possibile, come 100000.




prospetti





nei cicli nidificati si utilizzano anche i prospetti, dei sistemi per creare dei tabulati con i risultati dati dai vari cicli che terminano.

il tabulato è una tabella che asseconda del linguaggio si inserisce in un’oggetto, nel visual basic che prendiamo noi come riferimento si utilizza una list box.



il tabulato è composto da 3 parti:

  • 1. righe di intestazione: in queste righe si inseriscono le scritte statiche o le scritte dinamiche che devono essere inserite una sola volta.

    esiste anche l’intestazione della riga dettaglio che contiene le intestazioni di tutti i valori dinamici che devono essere inseriti.

    esempio:
    scrivi “rubrica telefonica”
    scrivi “nome, cognome, indirizzo, e-mail, numero di telefono, sito web, contatto social”
    questa è l’intestazione della riga dettaglio che per ogni ciclo che va avanti, dopo questa riga il programma inserisce i dati nome, cognome, indirizzo, e-mail, numero di telefono, sito web, contatto social che noi gli scriviamo da tastiera.
    1. righe dettaglio: contengono, come detto sopra, i valori contemplati dalla riga di intestazione, che noi gli scriviamo da tastiera o che provengono da elaborazioni successive del programma.
    2. righe finali: queste righe contengono i risultati finali del programma, una volta che tutti i cicli si sono conclusi con successo.


    programma



    nota: le righe che vanno da * a * si eseguono all’interno del ciclo interno

    si vuole effettuare una statistica sul fatturato della alfa spa.a tale scopo per ogni fattura si inserisca il numero della fatt e il cliente, e per ogni prodotto fatturaato la descrizione del prodotto, il prezzo fatturato, la quantita.
    stampare il seguente fatturato:
    statistica fatturato alfa spa
    • fattura numero
      cliente
      prodotto, prezzo unitario, quantità , importo
    totale di tutti gli importi
    iva 22 %
    *totale più iva
    totale di tutte le fatture



    pseudo codifica


    inizio inizio operazioni ciclo esterno totalefatture=0
    scrivi “statistiche fatture alfa spa”
    scrivi “numero fattura, cliente” scrivi “inserisci numero fattura, invio per terminare”
    leggi fattura
    fine operazioni iniziali ciclo esterno mentre fattura<>””
    scrivi “nome cliente”
    leggi cliente
    scrivi cliente & fattura
    inizio operazioni iniziali ciclo interno scrivi “inserisci descrizione prodotto, invio per terminare”
    leggi prodotto
    totaleimporti=0
    scrivi “prodotto, quantità, prezzo unitario, importo”
    fine operazioni ciclo interno mentre prodotto<>””
    scrivi “prezzo unitario”
    leggi prezzo
    scrivi “quantità acquistate”
    leggi quantita
    prezzototale=prezzo*quantita
    totaleimporti=totaleimporti+prezzototale
    scrivi prodotto&quantita&prezzo&prezzototale
    scrivi “inserisci descrizione prodotto, invio per terminare”
    leggi prodotto fine mentre
    inizio operazioni finali ciclo interno prezzoiva=prezzototale*22/100
    fine operazioni finali ciclo interno scrivi “totale di tutti gli importi dei prodotti fatturati ” & totaleimporti
    scrivi “iva al 22 % ” & prezzoiva
    totalefatture=totalefatture+totaleimporti+prezzoiva
    scrivi “inserisci numero fattura, invio per terminare”
    leggi fattura
    fine mentre
    scrivi “totale di tutte le fatture” & totalefatture



    visual basic



    in visual basic create un nuovo progetto e dalla casella degli strumenti inserite un bottone e una list box.

    cambiate la proprietà text al bottone e chiamatelo avvia, esegui o come vi pare.

    cambiate la proprietà name (non text ma name) alla list box e chiamatela l1.


    codice visual basic



    dim cliente as string
    dim prezzototale as single dim prezzo as single
    dim totaleimporti as single
    dim quantita as single dim prodotto as string
    dim fattura as single
    dim prezzoiva as single
    dim totalefatture as single
    totalefatture=0
    l1.items.add(“”statistiche fatture alfa spa”)
    l1.items.add(“cliente, numero fattura”)
    messagebox.show(“inserisci numero fattura, invio per terminare”)
    fattura=inputbox(” “)
    while fattura<>”” messagebox.show(“inserisci cliente”)
    cliente=inputbox(” “)
    l1.items.add(cliente & fattura)messagebox.show(“inserisci prodotto, invio per terminare”)
    prodotto=inputbox(” “)
    totaleimporti=0
    while prodotto<>””
    messagebox.show(“inserisci prezzo unitario”)
    prezzo=inputbox(” “)
    messagebox.show(“inserisci quantità acquistata”)
    quantita=inputbox(” “)
    prezzototale=prezzoquantita totaleimporti=totaleimporti+prezzototale l1.itemms.add(prodotto&quantita&prezzo&prezzototale) messagebox.show(“inserisci prodotto, invio per terminare”) prodotto=inputbox(” “) end while prezzoiva=prezzototale22/100 l1.items.add(“totale di tutti gli importi dei prodotti fatturati ” & totaleimporti)
    l1.items.add(“iva al 22 % ” & prezzoiva)
    totalefatture=totalefatture+totaleimporti+prezzoiva messagebox.show(“inserisci numero fattura, invio per terminare”)
    fattura=inputbox(” “) end while
    l1.items.add(“totale di tutte le fatture” & totalefatture







il ciclo nidificato è un secondo ciclo che viene eseguito all’interno del primo ciclo.

il secondo ciclo funziona come il primo, ma bisogna seguire queste regole altrimenti potrebbe non funzionare.

  • 1. le operazioni del ciclo interno vanno eseguite nel ciclo esterno: nel primo mentre o while bisogna eseguire le operazioni iniziali dell’altro ciclo, azzeramento dei contatori ecc per non avere problemi.
  • 2. le operazioni finali del ciclo devono essere eseguite sempre all’interno del primo mentre, altrimenti i valori delle variabili se viene rieseguito il ciclo si perdono.

i due cicli come avrete capito si chiamano:

  • 1. ciclo esterno: il ciclo che viene eseguito per primo e che esegue le operazioni iniziali e finali del ciclo interno.
  • 2. ciclo interno: il ciclo che viene eseguito all’interno del ciclo esterno

concetto di max e min





questi concetti non sono utili per eseguire l’esercizio, ma è utile saperli per utilizzi futuri.

max o massimo: si confronta un valore di una variabile con il valore di max o massimo, se la variabile è > massimo allora in massimo si inserisce il nome della variabile, altrimenti si passa avanti.
max deve essere azzerata prima del ciclo con il numero 0.

min o minimo: si confronta il valore della variabile min o minimo, se la variabile è < minimo in minimo si inserisce il nome della variabile altrimenti si passa avanti.

minimo deve essere azzerato con un numero più alto possibile, come 100000.




lezione di programmazione: i cicliprospetti





nei cicli nidificati si utilizzano anche i prospetti, dei sistemi per creare dei tabulati con i risultati dati dai vari cicli che terminano.

il tabulato è una tabella che asseconda del linguaggio si inserisce in un’oggetto, nel visual basic che prendiamo noi come riferimento si utilizza una list box.



il tabulato è composto da 3 parti:

  • 1. righe di intestazione: in queste righe si inseriscono le scritte statiche o le scritte dinamiche che devono essere inserite una sola volta.

    esiste anche l’intestazione della riga dettaglio che contiene le intestazioni di tutti i valori dinamici che devono essere inseriti.

    esempio:
    scrivi “rubrica telefonica”
    scrivi “nome, cognome, indirizzo, e-mail, numero di telefono, sito web, contatto social”
    questa è l’intestazione della riga dettaglio che per ogni ciclo che va avanti, dopo questa riga il programma inserisce i dati nome, cognome, indirizzo, e-mail, numero di telefono, sito web, contatto social che noi gli scriviamo da tastiera.
    1. righe dettaglio: contengono, come detto sopra, i valori contemplati dalla riga di intestazione, che noi gli scriviamo da tastiera o che provengono da elaborazioni successive del programma.
    2. righe finali: queste righe contengono i risultati finali del programma, una volta che tutti i cicli si sono conclusi con successo.


    programma



    nota: le righe che vanno da * a * si eseguono all’interno del ciclo interno

    si vuole effettuare una statistica sul fatturato della alfa spa.a tale scopo per ogni fattura si inserisca il numero della fatt e il cliente, e per ogni prodotto fatturaato la descrizione del prodotto, il prezzo fatturato, la quantita.
    stampare il seguente fatturato:
    statistica fatturato alfa spa
    • fattura numero
      cliente
      prodotto, prezzo unitario, quantità , importo
    totale di tutti gli importi
    iva 22 %
    *totale più iva
    totale di tutte le fatture



    pseudo codifica


    inizio inizio operazioni ciclo esterno totalefatture=0
    scrivi “statistiche fatture alfa spa”
    scrivi “numero fattura, cliente” scrivi “inserisci numero fattura, invio per terminare”
    leggi fattura
    fine operazioni iniziali ciclo esterno mentre fattura<>””
    scrivi “nome cliente”
    leggi cliente
    scrivi cliente & fattura
    inizio operazioni iniziali ciclo interno scrivi “inserisci descrizione prodotto, invio per terminare”
    leggi prodotto
    totaleimporti=0
    scrivi “prodotto, quantità, prezzo unitario, importo”
    fine operazioni ciclo interno mentre prodotto<>””
    scrivi “prezzo unitario”
    leggi prezzo
    scrivi “quantità acquistate”
    leggi quantita
    prezzototale=prezzo*quantita
    totaleimporti=totaleimporti+prezzototale
    scrivi prodotto&quantita&prezzo&prezzototale
    scrivi “inserisci descrizione prodotto, invio per terminare”
    leggi prodotto fine mentre
    inizio operazioni finali ciclo interno prezzoiva=prezzototale*22/100
    fine operazioni finali ciclo interno scrivi “totale di tutti gli importi dei prodotti fatturati ” & totaleimporti
    scrivi “iva al 22 % ” & prezzoiva
    totalefatture=totalefatture+totaleimporti+prezzoiva
    scrivi “inserisci numero fattura, invio per terminare”
    leggi fattura
    fine mentre
    scrivi “totale di tutte le fatture” & totalefatture



    visual basic



    in visual basic create un nuovo progetto e dalla casella degli strumenti inserite un bottone e una list box.

    cambiate la proprietà text al bottone e chiamatelo avvia, esegui o come vi pare.

    cambiate la proprietà name (non text ma name) alla list box e chiamatela l1.


    codice visual basic



    dim cliente as string
    dim prezzototale as single dim prezzo as single
    dim totaleimporti as single
    dim quantita as single dim prodotto as string
    dim fattura as single
    dim prezzoiva as single
    dim totalefatture as single
    totalefatture=0
    l1.items.add(“”statistiche fatture alfa spa”)
    l1.items.add(“cliente, numero fattura”)
    messagebox.show(“inserisci numero fattura, invio per terminare”)
    fattura=inputbox(” “)
    while fattura<>”” messagebox.show(“inserisci cliente”)
    cliente=inputbox(” “)
    l1.items.add(cliente & fattura)messagebox.show(“inserisci prodotto, invio per terminare”)
    prodotto=inputbox(” “)
    totaleimporti=0
    while prodotto<>””
    messagebox.show(“inserisci prezzo unitario”)
    prezzo=inputbox(” “)
    messagebox.show(“inserisci quantità acquistata”)
    quantita=inputbox(” “)
    prezzototale=prezzoquantita totaleimporti=totaleimporti+prezzototale l1.itemms.add(prodotto&quantita&prezzo&prezzototale) messagebox.show(“inserisci prodotto, invio per terminare”) prodotto=inputbox(” “) end while prezzoiva=prezzototale22/100 l1.items.add(“totale di tutti gli importi dei prodotti fatturati ” & totaleimporti)
    l1.items.add(“iva al 22 % ” & prezzoiva)
    totalefatture=totalefatture+totaleimporti+prezzoiva messagebox.show(“inserisci numero fattura, invio per terminare”)
    fattura=inputbox(” “) end while
    l1.items.add(“totale di tutte le fatture” & totalefatture




lezione di programmazione: i cicli

i cicli



i cicli sono dei pezzi di codice che vengono eseguiti fino a che una condizione viene rispettata.
esistono 2 tipi di condizioni da rispettare:

  • 1. condizione numerica: questo tipo di condizione viene utilizzata quando si sa quante volte devve essere eseguita una certa porzione di codice.
    per utilizzare questa condizione si utilizzano i contatori che devono essere:
    • 1. azzerati prima del ciclo.
    • 2. incrementati dopo il ciclo
    • 3. eventualmente utilizzati dopo il ciclo.
    per azzerare un contatore si fa come segue:
    pseudo codifica:
    contatore=1 nota: quando si utilizza come condizione un contatore il contatore è consigliabile azzerarlo con il numero 1, così che si possa fare: mentre contatore<=20 scrivi “nonsaprei” contatore=contatore+1 fine mentre altrimenti se si azzera con il numero 0 toccherebbe fare per farlo tornare:
    mentre contatore<20 scrivi “nonsaprei” fine mentre questo perchè il contatore parte dal numero 0 e non dal numero 1 e se gli si fa verificare la condizione fino al venti(con il <=20 ) si ottiene l’esecuzione 21 volte.
  • 2. con richiesta di continuazione: questa è più semplice: si inserisce un dato da richiedere per continuare l’esecuzione del ciclo, se non viene inserito il ciclo termina.

per l’esercizio che svolgerò quì sotto utilizzerò un ciclo con richiesta di continuazione, più utile, tralasciando quello con i contatori che però avete già visto quì sopra durante la spiegazione.
inoltre sempre per l’esercizio che svolgeremo utilizzeremo degli accumulatori che funzionano come i contatori, solamente vanno azzerati con il numero 0.


programma d’esempio

f fare un programma che inseriti da tastiera nome, numero fattura, tipo prodotto, descrizione, importo della fattura, calcoli quanto è stato il ricavo di un’azienda in una giornata.

pseudo codifica

inizio inizio operazioni iniziali del ciclo totale=0 scrivi “inserisci nome cliente, invio per terminare” leggi cliente fine operazioni iniziali del ciclo inizio del ciclo mentre cliente<>”” se la condizione è vera esegue queste istruzioni scrivi “tipo prodotto” leggi prodotto scrivi “descrizione” leggi descrizione scrivi “numero fattura” leggi fattura scrivi “importo della fattura” leggi importo totale=totale+importo fine operazioni interne al ciclo richiesta di inserire un altro nome cliente, altrimenti il ciclo finisce scrivi “inserisci nome cliente, invio per terminare” leggi cliente fine del ciclo fine mentre operazioni finali del ciclo scrivi “l’azienda ha guadagnato ” & totale fine

visual basic

in visual basic bisogna creare un nuovo progetto, nel form inserire un bottone e poi nella proprietà text inserire quello che si vuole.
cliccare sul bottone e inserire trà private sub e end sub questo codice per il programma quì sopra:
dim cliente as string dim numerofattura as string dim prodotto as string dim descrizione as string dim importo as string dim totale as string messagebox.show(“inserire nome cliente,invio per terminare” cliente=inputbox(” “) while cliente<>”” messagebox.show(“tipo prodotto” prodotto=inputbox(” “) messagebox.show(“descrizione prodotto”) descrizione=inputbox(” “) messagebox.show(“numero fattura” numerofattura=inputbox(” “) messagebox.show(“importo fattura”) importo=inputbox(” “) totale=totale+importo messagebox.show(“inserisci nome cliente,invio per terminare”) cliente=inputbox(” “) end while messagebox.show(“l’azienda in questa giornata ha ricavato ” & totale & ” €”)

lezione di programmazione: la selezione nidificata

selezione nidificata





la selezione nidificata non è altro che la selezione spiegata nella lezione precedente ma con più verifiche delle condizioni.

ecco un programmino d’esempio.




programma





Fare un programma per calcolare l’importo che deve pagare un gruppo di persone che viaggia in pullman,per acquistare i biglietti per il traghetto LIVORNO/OLBIA.  
Le tariffe sono le seguenti: 
Per bambini fino a 10 anni, 25 € 
Per adulti, 40 € 
Per ogni gruppo, 20 € di tassa doganale  
Per i pullman viene fatta una suddivisione per cilindrata
PULLMAN  
Fino a 2000 cc  40 €  
Fino a 3000 cc 50 €  
Oltre 100 € 
Si inserisca da tastiera il numero di bambini fino a 10 anni, il numero di adulti e la cilindrata in cc.



pseudo codifica

Inizio 
Scrivi “numero di bambini fino a 10 anni” 
Leggi bambini 
Scrivi “numero di adulti” 
Leggi adulti 
Scrivi “cilindrata del pulman 
Leggi cilindrata 
Se cilindrata=2000 
Allora prezzopulman=40 
Altrimenti 
Se cilindrata=3000 
Allora prezzopulman=50 
Altrimenti prezzopulman=100 
Fine se 
Fine se 
Bambini2=bambini25  Adulti2=adulti40 

Totale=bambini2+adulti2+prezzopulman+20 
Scrivi “il costo per questo gruppo è”, totale.




visual basic





creare un nuovo progetto e al suo interno inserire un bottone come spiegato nella prima lezione, se non si è capito ritornare a quest’ultima e vedere come fare.


codice visual basic

dim bambini as integer
dim adulti as integer
dim cilindrata as integer
dim prezzopulman as single
dim bambini2 as single
dim adulti2 as single
dim totale as single

messagebox.show(“inserisci numero bambini fino a 10 anni”)
bambini=inputbox(” “)
messagebox.show(“inserisci numero di adulti”
adulti=inputbox(” “)
messagebox.show(“inserisci ncilindrata del pulman”)
cilindrata=inputbox(” “)

if cilindrata=2000 then

prezzopulman=40
else
if cilindrata=3000
prezzopulman=50
else
prezzopulman=100
end if
end if

bambini2=bambini25 adulti2=adulti40
totale=bambini2+adulti2+prezzopulman+20
messagebox.show(“questo gruppo spende ” & totale)




questo è il codice della selezione nidificata.




lezione di programmazione: la selezione

la selezione





la selezione è una programmazione che prevede una condizione, se quella condizione è soddisfatta allora si esegue un’operazione altrimenti se ne esegue un’altra o anche niente.

quì sotto vedremo un programma come si svolge per capire meglio.

nota: adesso che avete capito le variabili e tutto il resto, non inserirò più quando si scrivono le istruzioni di input, quando si elabora un dato e quando si scrivono le istruzioni di output.

se non avete capito andate alla lezione precedente dove ci sono tutti i dettagli.

programma





fare un programma per i biglietti del cinema.
inserire da input il nome del film, il tipo di biglietto(intero o ridotto).
se il biglietto è intero allora il prezzo è di 10 euro altrimenti se il biglietto è ridotto il prezzo è di 5 €.



pseudo codifica





inizio
scrivi “inserisci il nome del film”
leggi film
scrivi “inserisci il tipo di biglietto (intero o ridotto)”
leggi bigliettotipo
inizio della condizione
se bigliettotipo=”intero”
allora
prezzobiglietto=10
altrimenti
prezzobiglietto=5
fine se
come avete visto si può utilizzare la stessa variabile, tanto in una condizione viene utilizzata una sola volta, nel ramo vero o nel ramo falso.

fine della condizione
scrivi “film: ” & film & ” tipo di biglietto: ” & bigliettotipo & ” costo ” & prezzobiglietto
fine



visual basic





per eseguire il codice visual basic è necessario creare un nuovo progetto(come spiegato nella prima lezione) e dalla casella degli strumenti inserire un bottone.

dare al bottone un testo a proprio piacimento, come esegui o avvia.

attenzione: non cancellare il testo che si ha quando si fa doppio clic sul bottone e scrivere il proprio codice trà private sub e end sub.



codice visual basic

dim film as string
dim bigliettotipo as string
dim prezzobiglietto as string
messagebox.show(inserisci nome del film”)
film=inputbox(” “)
messagebox.show(“inserisci il tipo di biglietto(intero o ridotto)”)
bigliettotipo=inputbox(” “)
inizio della condizione

if bigliettotipo=”intero” then
se la variabile bigliettotipo è uguale a intero allora

prezzobiglietto=10

else
altrimenti il prezzo è di 5 €

prezzobiglietto=5
end if
si il programma nella realtà non torna molto, ma è solo un programma di esempio per far capire la condizione.
fine condizione

messagebox.show(“film: ” & film & “tipo biglietto ” & bigliettotipo & “costo: ” & prezzobiglietto)
questo è il codice del programma con la condizione.


lezione di programmazione: introduzione e primo programma in sequenza

introduzione





la programmazione informatica che affronteremo in queste lezioni è una programmazione di tipo ad eventi, ossia il codice viene eseguito una volta fatto clic su un bottone.
il primo tipo(che affronteremo in questo articolo) è la sequenza.

la sequenza: è un tipo di programmazione che consente di inserire da tastiera dei dati, elaborarli e mostrarli sullo schermo elaborati.

la selezione: questo tipo di programmazione consiste nell’assegnazione di alcuni dati di imput e una condizione.

se la condizione è vera allora si esegue un certo tipo di operazione, se la condizione è falsa si esegue un un’altro tipo di operazione o anche niente.

l’iterazione: un tipo di programmazione che consente di eseguire delle parti di codice fino a che una condizione che inizia il ciclo non è terminata(in teoria un ciclo può essere infinito, sopratutto se programmato male).

per la programmazione ci avvarremo della pseudo codifica, un sistema per schematizzare un programma che si vuole scrivere per poi tradurlo molto facilmente in qualsiasi linguaggio.
in queste lezioni prenderemo in considerazione il linguaggio visual basic, utilizzando i messagebox e gli inputbox per inserire e visualizzare i dati.
i dati che inseriremo da input e che elaboreremo verranno inseriti in delle aree di memoria, dei piccoli spazi che il programma si riserva per se stesso.

le aree di memoria, dette d’ora in poi variabili si dividono in:

  • 1. string: le variabili string sono delle variabili di tipo alfanumerico dove si inserisce del testo.
  • 2. integer: questo tipo di variabili ospita solamente numeri interi.
  • 3. single: questo tipo di variabili ospita numeri con la virgola.

esistono anche altri tipi di variabili ma adesso non ci interessano.

come scrivere un buon programma





per scrivere un buon programma è necessario documentarlo, e nella pseudo codifica si utilizza la scritta scrivi.

nella traduzione visual basic invece si utilizza i messagebox.show

la sequenza





la sequenza è un tipo di programmazione che contempla la scrittura di dati in input, l’elaborazione(calcoli ecc) e infine la visualizzazione dei dati.




programma

ecco un primo programma che potremmo sviluppare con la sequenza:

fare un programma che inseriti da input(tastiera) il nome dell’azienda, la destinazione, il numero di partecipanti alla gita e l’importo unitario(per persona) calcoli quanto guadagna l’agenzia.

nota: si usa scrivi per dare dei messaggi all’utente e leggi per immagazzinare dati nell’area di memoria.
in questo esempio utilizzerò variabili di tipo lungo, ossia nomeazienda o destinazione.

pseudo codifica

inizio
scriviamo le istruzioni di input(ossia l’inserimento dei dati da tastiera).
scrivi “inserisci nome dell’azienda”
leggi azienda(string)
scrivi “inserisci nome destinazione”
leggi destinazione(string)
scrivi “inserisci numero partecipanti”
leggi partecipanti(integer)
scrivi “inserisci costo unitario”
leggi costounitario(single)
facciamo l’elaborazione dei dati

totale(single)=costounitariopartecipanti fine elaborazione scriviamo il messaggio di output(ossia il messaggio di ritorno) scrivi “l’azienda” & nomeazienda(la variabile dove abbiamo inserito il nome dell’azienda) & “ha guadagnato ” & totale(la variabile dove abbiamo inserito il totale ricavato dall’operazione delle due variabili partecipanticostounitario).
fine



visual basic





ecco quì il codice di visual basic
per eseguire questo codice aprite visual studio(qualsiasi versione) e create un nuovo progetto.

dalla sezione linguaggi scegliete il visual basic e dal tipo di applicazione scegliete applicazione windows form, o similare.

una volta entrati nel form aprire la casella degli strumenti e scegliere un bottone.

chliccare con il tasto destro sopra di esso una volta inserito nella form, e nella proprietà text inserire il testo esegui o quello che si vuole.

per scrivere il codice cliccare due volte sul bottone per aprire l’editor del codice.

non cancellare niente al suo interno, e scrivere il codice trà private sub ed end sub.

ecco il codice





dichiariamo le variabili che andremo ad utilizzare

dim nomeazienda as string
dim destinazione as string
dim partecipanti as integer
dim costounitario as single
dim totale as single
fine dichiarazione variabili

scriviamo le istruzioni di input

messagebox.show(“inserisci il nome dell’azienda”)
nomeazienda=inputbox(” “)
messagebox.show(“inserisci nome destinazione”)
destinazione=inputbox(” “)
messagebox.show(“inserisci numero partecipanti”)
partecipanti=inputbox(” “)
messagebox.show(“inserisci costo unitario”)
costounitario=inputbox(” “)
fine istruzioni di input

elaboriamo i dati

totale=costounitario*partecipanti
fine elaborazione dei dati
scriviamo le istruzioni di output
messagebox.show(“l’azienda” & nomeazienda & “ha guadagnato ” & totale)

fine istruzioni di output

abbiamo finito, il programma è pronto per essere eseguito, premere quindi f5 da visual studio e lo vedrete in esecuzione.
per qualsiasi problema scrivere nei commenti.